Filosofo, filologo, pedagogo e scrittore,  Jose María Bautista, ha diretto il Programma di intelligenza emotiva e Sinergie tra Scuola e Famiglia della FERE, svolto per oltre 4 milioni di alunni, educatori e famiglie.  Si dedica ad innovare la scuola primaria e secondaria e sogna con un’aula dove si impieghino metodologie attive e dove il movimento, la passione, la creatività e l’esperimento siano i protagonisti.
Nel suo profilo di Linkedin scrive: “La mia passione è il tema della ‘passione’. Oggi la chiave non si trova nella tecnologia, e nemmeno nella qualità o nella pianificazione. Il grande elemento sovversivo è la passione. Le imprese che nascono, nascono per la passione, quelle che crescono, crescono per la passione e quelle che muoiono, non muoiono perché non si adattano ad un contesto tecnologico, ma perché prima era morta la loro passione. Un’altra passione è lo scrivere.  Godo e soffro scrivendo. E’ un atto di dialogo con me stesso e con molte, molte persone con cui condivido la passione”.
La sua riflessione ci offrirà un’immagine della gioventù attuale, in un nuovo scenario globale caratterizzato dall’uso di nuove tecnologie, dall’interculturalità e dalle nuove spiritualità.
Presentazione di una conferenza: Un paese con futuro.